Decadenti e deprimenti,
mostri grigi di cemento
troppo grandi da combattere
sono i miei mulini a vento;
dove c’erano campagne 
loro dominano adesso
tra degrado e solitudine,
fallimento del progresso.
Mi ritiro a passo lento,
non aspetterò ancora,
non occorre più parlare
perché… la vita è ora.

Please follow and like us:
Facebook
Facebook
Instagram
Pinterest
Follow by Email
TWITTER

0 Comments

Leave a Comment